Gli animali nei videogiochi

Naturalmente non ci sono solo cani ad affollare la scena gaming mondiale. In pratica si può dire che l’intero settore sia debitore nei confronti della zoologia, anche se spesso è fantastica e mutuata da antiche leggende.

I pionieri: Ecco e Donkey

Quando i videogiochi erano ancora decisamente grezzi, erano almeno due gli animali a tenere banco: Ecco the Dolphin e Donkey Kong hanno cresciuto almeno due generazioni di ragazzini, rifacendosi di quando in quando il look al nascere di nuove console di gioco.

Altri giochi, come le saghe di Far Cry, Call of Duty o Red Dead Redemption, includono animali solo come ostacoli da abbattere o nemici da eliminare: fra questi ci sono orsi, tigri, leoni e serpenti.

Nel mondo online trionfano… le galline

Animali domestici e non trionfano anche sulle piattaforme online giocabili liberamente, da gattini a teneri orsacchiotti. Diversa è la situazione sulle piattaforme di gioco per soldi, dove a parte la varietà c’è un unico animale che spicca ed è conosciuto anche dai meno addentro ai segreti del gambling: la gallina!

Non è un segreto, infatti che la Slot Gallina sia fra le più note al mondo: si tratta di un titolo evergreen in circolazione ormai da diversi anni. Anche se il mondo gira e le tecnologie migliorano sempre più, c’è qualcosa in questo specifico gioco che continua ad attirare milioni di giocatori da tutto il mondo.

E, diciamoci la verità, grazie alla popolarità e al successo di questa slot machine virtuale, quegli sciocchi pennuti sono automaticamente diventati più simpatici, contendendosi la palma con altre galline, quelle del videogame di culto “Legend of Zelda”.

Anche se va detto che fra le due noi preferiamo senz’altro il primo tipo di galline, visto che oltre al divertimento promette (e spesso mantiene!) anche vincite in denaro piuttosto cospicue… cosa che la cara Zelda non può certamente fare.