Perché amiamo i cani

Un sito sui cani, i loro giochi, l’arte di fotografarli… può sembrare esagerato e ce ne rendiamo conto: più che una passione, potrebbe sembrare un’ossessione al limite della mania.

Eppure è un affetto sincero quello che ci spinge a parlare del mondo di questi animali, che da sempre accompagnano l’uomo nel corso della sua vita.

Non ci piace chi si ricorda dei quattro zampe solo quando si tratta di lanciare campagne di sensibilizzazione contro il loro abbandono. Così come non ci piace chi li tratta da bambole, cancellando la loro individualità per piegarli alla propria idea di gradevole (stiamo pensando a chi crea concorsi di bellezza sempre più di cattivo gusto).

Imparare dai cani

La nostra passione la viviamo tutti i giorni, lasciando che gli animali che ci camminano al fianco siano i più liberi possibile, senza trasformarli in un’estensione della nostra personalità. I nostri cani ci danno ogni giorno lezioni su quanto c’è di più importante. Avere un rapporto con questi animali arricchisce lo spirito in maniera costante oltre a tenere lontane malattie come depressione e ansia.

C’è chi dice che i cani sappiano comunicare benissimo. Senza arrivare a tanto, ci piace ricordare che i cani non mentono, non imbrogliano, non tradiscono. Che se aggrediscono o sono pericolosi, lo sono solo perché hanno avuto un padrone sbagliato, che li ha maltrattati o spaventati. Che sono resistenti, eccellenti custodi (basti pensare al loro istinto paterno/materno in presenza di bambini piccoli!) e docili.

Ognuna di queste caratteristiche comportamentali dovrebbe essere di esempio a noi “bipedi”, che spesso diciamo bugie, feriamo gli altri con le nostre parole o i nostri atteggiamenti o addirittura arriviamo ad uccidere per il solo gusto di farlo.

Per questo amiamo i cani – senza mettersi in cattedra, sono più saggi di quanto noi potremo mai essere. E migliorano costantemente le nostre vite.